ForumSaD incontra la Viceministra Emanuela del Re

Martedì 18 settembre 2018, il presidente Vincenzo Curatola e il vice presidente Corrado Oppedisano, hanno incontrato la vice ministra agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Emanuela Del Re.

In quell’occasione ForumSaD ha riportato le proprie considerazioni per aprire un dialogo costruttivo con le Istituzioni.

Il Sostegno a Distanza sulla nuova Legge per la Cooperazione allo sviluppo

La legge 125/2014 ha segnato l’apertura del sistema italiano della cooperazione allo sviluppo al contributo di tutti i soggetti​ di cooperazione e solidarietà internazionale pubblici, privati, profit, no profit.

Nei fatti​, durante i primi tre anni, questa dinamica di apertura è risultata talora rapida e incisiva (vedi: forum delle diaspore, bando per le realtà profit, bando per gli Enti Locali), talora monca e lenta, penalizzando in particolare le organizzazioni dedite al Sostegno a Distanza (SaD). ​Queste infatti non vengono riconosciute quali soggetti di cooperazione internazionale poiché l’Agenzia AICS - con formali lettere – agita lo spauracchio del “ NON SVOLGONO FUNZIONI DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE “

Ad aggravare la situazione ci sono diverse OO SaD che hanno scontato l’esclusione ​dall’Elenco dell’Agenzia con la motivazione che il SaD non è strumento di Cooperazione ma rappresenta una “mera raccolta fondi e non una forma, partecipata e civica, di cooperazione allo sviluppo”.       260px Emanuela C. Del Re

Traduciamo che l’Agenzia ricorre ad affermazioni inverosimili rispetto l’attività di cooperazione del Sostegno a Distanza, visto che nella Legge 125/2014 non solo si comprende lo spirito inclusivo che si respira nei suoi articoli e nei suoi precetti, ma il Sostegno a Distanza è completamente coinvolto attraverso il riconoscimento delle Onlus, delle ONG o di altre OO che operano nella Cooperazione allo sviluppo attraverso il Sad, come è bene impresso nell’art 26 comma 2 lettere a,b,c,d,e,f,

Potremmo documentare tantissime iniziative istituzionali su tali riconoscimenti che hanno assistito un lungo percorso di confronto con il governo e le istituzioni parlamentari competenti:

  • 2009 l’Agenzia per le OO non lucrative di attività sociale (Presidenza Consiglio dei Ministri ) approva le “Linee-Guida per il Sad di minori e giovani “ ​un riconoscimento formale strutturato a seguire dal Ministero del Lavoro. Un riconoscimento formale della Presidenza del consiglio dei Ministri sul SaD quale forma di cooperazione internazionale e di solidarietà umana finalizzata allo sviluppo della persona, specialmente di bambini e di giovani in condizioni di rischio povertà ed emarginazione
  • 2014 atti parlamentari​ (Camera dei Deputati, XVII legislatura, allegato A seduta del 17.07.2014, n° 266);
  • 2015 Il Ministro degli AA Esteri e CI nomina ForumSaD quale membro del Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo​.

Appare evidente che sino ad oggi l’Agenzia è stata “vittima” di una cultura dell’aiuto pubblico impostata su criteri che seguivano logiche oggi superate dalla legge 125 del 2014.

  • Valgano le importanti affermazioni del “ tenutario della Farnesina ​“ il Viceministro MAECI: che su Vita Magazine del 10/2)2017 dichiara “...saranno incluse chiaramente anche le organizzazioni impegnate nel sostegno a distanza, un tema su cui siamo molto sensibili.”
  • http://www.vita.it/it/interview/2017/02/10/mario-giro-il-2017-sara-lanno-della-cooperazione-italiana-allo-svilupp/96/

Una dicotomia da colmare fra realtà, affermazioni, riconoscimenti, legge​.

 

Il Sostegno a Distanza è Cooperazione Internazionale

Se cooperazione significa “operare insieme per realizzare un obiettivo comune”​, il Sostegno a Distanza è una delle stelle del firmamento della cooperazione internazionale​, dotata di una sua originalità e specificità.

Il Sostegno a Distanza:

  • è ‘relazione interpersonale’, non ‘aiuto assistenziale’, ​e risponde perfettamente al concetto più puro di solidarietà: “dare senza perdere, prendere senza togliere”;
  • è vision utopica di giustizia mondiale e mission di promozione e rispetto di tutti i diritti umani per tutti e ridistribuzione equa delle ricchezze; non è ​quindi mera raccolta fondi (capitolo comunque ineluttabilmente presente in tutte le associazioni che lo praticano, così come in tutte le ONG e ogni altro ente non profit);
  • costituisce un ​poderoso ‘capitale sociale’ nazionale e mondiale​, una trama di relazioni di fiducia fondate su legami interpersonali che superano le barriere geografiche e culturali;
  • genera un forte impatto sociale ​seppure non immediatamente visibile, come lo sono le strutture e le infrastrutture, ma invisibile,poiché è ‘anima’ nella società.

Il Sostegno a Distanza coniuga diritti umani e sviluppo sostenibile​, promuove rapporti positivi e solidali fra popoli​, crea osmosi e interscambio di valori​, dà centralità alla persona nella sua dimensione individuale e comunitaria, genera un substrato che previene conflitti e produce processi di riconciliazione​, sostiene processi di crescita umana, culturale, economica e produttiva​ nei paesi e popoli emarginati.

Implica sensibilizzazione, informazione, educazione, impegno diretto e responsabile, cittadinanza attiva di milioni di italiani. E’ volontariato e solidarietà economica. Crea e coltiva relazioni umane dirette e immediate tra individui e comunità, ​solidali pur nella lontananza. E’ concreta testimonianza di fratellanza globale, è promotore di cultura di coabitazione e convivenza​.

Nella prassi, gli Enti di Terzo Settore che praticano come specifico operativo il Sostegno a Distanza, non si limitano a promuovere la scolarizzazione e l’inserimento sociale di bambine e bambini, ma vanno ben oltre questo, accompagnandoli nel mondo del lavoro, affiancando pure le loro famiglie, nonché le organizzazioni della società civile locale che supportano la crescita di questi minori e famiglie in difficoltà, dialogano e collaborano con gli Enti Locali e con le Comunità​, per rispondere puntualmente alle loro progettualità; elaborano quindi e realizzano con le Organizzazioni della Società Civile locale dei veri e propri programmi e progetti classici della cooperazione internazionale​. Sono numerose le associazioni dedite al Sostegno a Distanza che hanno acquisito una consolidata esperienza in questo.

Anche in Italia le associazioni SaD rispondono ai parametri della cooperazione internazionale, perché connesse al sistema paese​, essendo le loro iniziative sempre più realizzate in collaborazione con pubblico, privato, profit, no profit, nonché con le comunità di migranti.

 

Lo spessore del “Sostegno a Distanza” in Italia

In Italia sono migliaia le realtà che propongono e praticano il Sostegno a Distanza, dalle micro associazioni che sostengono l’opera del missionario o della missionaria del paese o del quartiere, alle macro associazioni a dimensione nazionale, italiane o diramazioni di ONG estere.

Il tutto numericamente quantificabile in 2 milioni di cittadini italiani che “sostengono a distanza”​, per un giro monetario di 600 milioni di euro/anno​, pari a 300 €/anno/donatore (25€/mese).

Le associazioni SaD sono pure presenti con attività di “Educazione alla Cittadinanza Globale” sia sui social media, che presso le scuole, dall’Infanzia all’Università. Una vivace rete presente in tutte le Regioni italiane che offre e stimola: educazione, formazione, sensibilizzazione, partecipazione.

Per massimizzare l’etica e la prassi del SaD ​la ex Agenzia del Terzo Settore, coinvolgendo le associazioni del settore, ha realizzato le Linee Guida del Sostegno a Distanza a cui aderiscono centinaia di organizzazioni, oggi gestito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Su proposta del prof. Stefano Zamagni, è in fase di studio la “Metrica di misurazione dell’impatto sociale del Sostegno a Distanza”​.

 Le proposte delle Organizzazioni di Sostegno a Distanza

In occasione della Conferenza Pubblica Nazionale sulla Cooperazione allo Sviluppo​, prevista dalla legge 125/14 e convocata dal Ministro degli Affari Esteri a Roma il 24 e 25 gennaio 2018, che ha come obiettivo “favorire la partecipazione dei cittadini nella definizione delle politiche di cooperazione allo sviluppo”, le Organizzazioni di Sostegno a Distanza colgono l’opportunità per presentare questo documento ed indicare alcune prospettive specifiche al proprio settore di cooperazione internazionale:

✓ pieno riconoscimento e inserimento del Sostegno a Distanza nelle politiche e nei programmi governativi della Cooperazione Internazionale​;

✓ realizzazione di un monitoraggio sulle organizzazioni SaD e l'inserimento nella banca dati OPENaid degli interventi SaD​;

✓ incentivazione degli interventi SaD nei bandi attraverso premialità e valorizzazione del capitale sociale di tipo bridging.

 Inoltre, abbiamo ribadito all’incontro come il bando ECG da poco pubblicato, non evidenzia una premialità per un partenariato con enti non iscritti nell’elenco. Crediamo che questo sia fondamentale per permettere alle piccole realtà di crescere e dare loro la possibilità di raggiungere i requisiti richiesti.

Associazioni ForumSaD

  • abareka logo
    Abareka odv
  • logo africasottosopra
    AfricaSottosopra
  • IT LOGO
    Agape onlus
  • logo aibi
    AIBI
  • FADV ok
    Albero della vita
  • Aleimar
  • ALMAOnlus
    Alma
  • AltroMondo
    Altro Mondo
  • Alup onlus logo sito
    Alup onlus
  • amicidelbrasile
    Amici del Brasile
  • LogoAmicidiBologna
    Amici di Bologna
  • AmicidiPadreMartinien
    Amici di Padre Martinien
  • LOGO annulliamo la distanza
    Annulliamo la distanza
  • Anpil
    Anpil
  • Arcs
  • Ariete
    Ariete
  • ASA
    Asa
  • Ashar Gan onlus
    Ashar Gan onlus
  • Asecon
    Asecon
  • logo ASEM21
    Asem
  • Assefa logo sito ok
    Assefa onlus
  • assisisolidale
    Assisi Solidale
  • San Zeno
    Associazione di Solidarietà San Zeno
  • meridans logo
    Associazione Meridians onlus
  • AVS logo sito
    AVS
  • logo AUXILIA OK
    Auxilia Italia onlus
  • logo azione verde
    Azione Verde
  • Bhalobasa
  • Bimbo aquilone
  • Caritas Children
  • LogoBetania
    Casa di Betania
  • Cefa
  • Centro missionario diocesano
  • CINI Italia logo sito
    CINI Italia
  • logo CA
    Civiltà dell'amore
  • revised
    Color of Life
  • Compassion
  • cmsr
    CMSR
  • Cope
    Co.Pe
  • CPS
    CPS
  • Csaal
  • DirittialCuore
    Diritti al Cuore
  • divo
    Divo
  • Dokita
  • logo eccomi con sfondo
    Eccomi odv
  • Ecpat
  • Liva
    El Comedor
  • Energia
  • Engim Internazionale logo sito
    Engim Internazionale
  • Fides
    Fides
  • master logo ufficiale
    Fondazione Cumse
  • Fondazione Patrizia Nidoli logo sito
    Fondazione Patrizia Nidoli
  • FondazionesenzaFrontiere
    Fondazione senza Frontiere
  • logo gabb
    GABB Onlus
  • Quetzal
    Gruppo Quetzal
  • Gruppo Volontari
  • gsi
    Gsi
  • hangan lio logo
    Hagan Lio
  • Help-people
    Help-people
  • LOGO IBO
    IBO
  • ildifensore
    Il difensore
  • incontro fra popoli
  • insiemesenzaconfini
    Insieme senza confini
  • logo ia
    International Adoption
  • Logo sito IRFF
    IRFF Italia
  • La Fionda di Davide logo sito
    La Fionda di Davide
  • PastedGraphic 3
    La Maloca
  • Lapiccolafamiglia
    la piccola famiglia onlus
  • ARORO
    La Rosa Roja
  • Le Rose di Atacama logo sito
    Le Rose di Atacama
  • Less
    Less
  • Lo scoiattoolo
  • ManiUniteMozambico
    Mani unite per il Mozambico
  • Logo
    Mehala onlus
  • meridans logo
    Meridians
  • logo redentoristi
    Missioni estere redentoriste
  • Mission onlus logo sito
    Mission onlus
  • Mlfm
  • MOSES logo
    Moses
  • Nasara logo scontornato
    Nasara per il Burkina
  • Namaste logo ITA 1
    Namastè onore a te
  • logo nova quadrato medium
    NOVA onlus
  • pane e paradiso
    Pane e Paradiso
  • Per un sorriso
  • Logo p4p in alta con contorno
    Project for People
  • Logo Puer ok
    Puer
  • Logo Quisqueya
    QUISQUEYA
  • Logo Reach
    Reach Italia
  • logo Reamondo wide mid
    Relamondo
  • S apre
    S'Apre
  • Shalom
    Shalom
  • SoleTerre
    Sole Terre
  • SoLe onlus
    So.Le. onlus
  • sorrisidalmondo
    Sorrisi dal mondo
  • sossolidarieta
    Sos solidarieta
  • SpazioAperto
  • Foto da Anita
    Stella Cometa onlus
  • Time
    Time For Africa
  • Teatro 7
    Teatro 7
  • Teriamik Logo Piccolo sito
    Teriamik
  • Tulime onlus logo sito
    Tulime
  • vispe
    Vispe
  • logo wfwp italia
    WFWP Italia